Istituto Comprensivo N.3 Renazzo

Energia Per Crescere

DRITTI AI DIRITTI CON AMNESTY INTERNATIONAL

foto Amnesty2Anche quest’anno sono stati numerosi gli alunni della Scuola Secondaria di I grado ad aver partecipato alle Azioni Urgent Kids, proposte da Amnesty International per coinvolgere attivamente le nuove generazioni nella realizzazione di una società più inclusiva e rispettosa dei diritti umani.
Ci sono anche quelli degli alunni di IA e ID tra gli oltre 2000 messaggi di solidarietà arrivati a Gulzar Duishenova, l’attivista kirghiza che si batte per il rispetto dei diritti delle persone con disabilità nel suo Paese. I ragazzi hanno progettato delle “invenzioni” e hanno scritto a Gulzar per sostenerla a superare le barriere architettoniche che le impediscono di muoversi liberamente.
Le classi IA, IIA, IID, IIT e IIIT hanno, invece, partecipato all’attività contro le discriminazioni e i discorsi di odio nelle scuole.
Hanno scritto decine di messaggi e li hanno decorati con lustrini, disegni ed adesivi indirizzati al Ministro dell’Istruzione, per ricordare che una scuola in cui nessuno si sente solo, in cui vengono rispettate le differenze e si sta attenti a non offendere gli altri è una scuola dove si studia, si gioca, si fa sport e ci si diverte di più. Amnesty International ha lanciato la campagna per spiegare, citando Eleanor Roosvelt, che i diritti umani iniziano nei piccoli luoghi vicino casa, così piccoli da non essere visibili in nessuna parte del mondo. Eppure sono il mondo in cui tutti viviamo: la nostra casa, il quartiere, la scuola, il posto di lavoro.Se i diritti umani non avranno senso in questi luoghi, non avranno senso neppure altrove.
Le Azioni Urgent kids coronano il percorso di Educazione ai diritti umani svolto da tutte le classi della Scuola Secondaria, in collaborazione con Amnesty International. Le Prime hanno affrontato i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza; le Seconde hanno discusso il tema dello sfruttamento e del lavoro minorile e le classi Terze si sono animatamente confrontate sulla pena di morte.
Un sentito ringraziamento a Marina Govoni, presidente della Sezione Amnesty International di Cento, che da anni conduce con entusiasmo i dibattiti e propone attività partecipative.

Area privata

Registrazione consentita solo al personale DOCENTE e ATA.

user-home go-top-4
Il sito www.ic3renazzo.gov.it utilizza i cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.