Istituto Comprensivo "Ferruccio Lamborghini" Renazzo

E se lavorerai con buona voglia, il frutto verrà dopo la foglia.

  Si comunica che indicazioni e comportamenti da seguire in merito alle gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-2019 sono consultabili in tempo reale sui seguenti siti ministeriali
 
 
ausl

GIOCHI MATEMATICI DEL MEDITERRANEO 2019

IMG 3987Un pomeriggio "particolare" quello vissuto il 18 marzo 2019 dai nove finalisti della Primaria di Renazzo che si sono recati presso l'Istituto Maestre Pie di Bologna per mettersi alla prova con la finale di Area dei Giochi Matematici del Mediterraneo 2019. Emozionati e concentrati per riuscire a centrare l'obiettivo, i nostri ragazzi si sono uniti ad altri finalisti delle scuole del Comune di Bologna e hanno con impegno affrontato i quesiti proposti, ottenendo brillanti risultati. Il momento delle premiazioni è stato preceduto da un breve, ma significativo discorso della Preside dell'Istituto che ha fatto prima di tutto le congratulazioni a tutti i ragazzi per l'importante traguardo raggiunto e li ha incitati a mantenere vivo l'amore per la matematica, disciplina capace di aprire il cuore e la mente e di aiutarci a comprendere il mistero dell'universo. Cavallaro Samuele, Di Ruocco Christian, Manferdini Giulia, Gozzi Emma, Pivetti Federico, Santini Federico, Baraldi Francesco, Gallerani Davide, Gallerani Gabriele al momento della premiazione hanno ricevuto un attestato di partecipazione e una matita offerta dall'Istituto. Grande risultato quello ottenuto da Santini Federico che si è aggiudicato, in quanto prima classificato della sua categoria, la partecipazione alla Finale nazionale che si terrà a Palermo nel mese di maggio. Col plauso gioioso dei compagni di squadra, Federico è rientrato a scuola fiero della sua performance, ricevendo gli elogi anche di tutta la classe. Complimenti ai nostri ragazzi e arrivederci alla prossima edizione dei Giochi Matematici del Mediterraneo.

Leggi tutto...

PALERMO SPOON RIVER: reading teatrale per ricordare le vittime innocenti delle Mafie

locandina spettacolo mafia

Si aprirà il sipario della Sala Polivalente "P. Gallerani" di Renazzo, il 20 marzo, alle ore 20.45, per celebrare la XXIV Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle Mafie.
L'Associazione culturale "Amici del Museo" e il Presidio Libera del Centopievese "Barbara, Giuseppe e Salvatore Asta", in collaborazione con il Comune di Cento e l'IC3, presentano il reading teatrale PALERMO SPOON RIVER, la Mafia uccide, il silenzio pure.
Carmelo Pecora, ex ispettore Capo della Polizia Scientifica di Forlì, oggi scrittore di libri e testi teatrali, e l'attrice Francesca Fantini saranno sul palco per restituire la parola agli scomparsi, ormai muti per sempre, alle tante vittime di Mafia della Palermo dagli anni '70 agli anni '90 per riflettere sull'importanza dell'impegno civile e della difesa quotidiana della legalità.
Tutti gli alunni, i loro amici e famiglie sono invitati a partecipare numerosi all'evento ad ingresso gratuito.
Ancora una volta rivolgiamo un sentito ringraziamento agli "Amici del Museo" per il continuo coinvolgimento della nostra comunità scolastica alle loro interessanti iniziative culturali.

CHE FESTA IL PI DAY ALLA PRIMARIA DI RENAZZO!

pi greco day 1Finalmente, ecco il racconto e il video della bellissima festa del Pi Greco che ha coinvolto, per il secondo anno, tutti gli alunni della Primaria di Renazzo. Numerose le attività organizzate per festeggiare la giornata mondiale dedicata al Pi Greco, una delle costanti più importanti e famose della matematica. Gli alunni, dalla prima alla quinta, divisi in gruppi misti si sono cimentati con la Matematica in tanti modi diversi e hanno affrontato con curiosità e impegno, per due ore consecutive le sfide preparate dai loro insegnanti. Hanno giocato a carte, a domino, alla tombola delle tabelline, a tris in sala polivante, a battaglia navale, hanno risolto indovinelli logici, rompicapi, hanno costruito figure con il tangram e con i pentamini, hanno inventato e risolto problemi...insomma ci siamo proprio divertiti! Al prossimo anno, PI GRECO DAY!

Guarda il video

NELL'ARCHIVIO VIVE LA STORIA

archivio storico 1Le classi Seconde della Scuola Secondaria hanno concluso le visite all'Archivio Storico di Cento. I ragazzi sono stati accolti dalla dott.ssa Maria Teresa Alberti e dall'archivista Diego Paganelli che hanno spiegato che l'Archivio custodisce i documenti comunali e gli statuti del passato, ma è più vivo che mai, infatti continua ad aumentare e ad ingrandirsi per ospitare la documentazione contemporanea. Il documento più antico dell'Archivio storico di Cento è una pergamena del 1185 inviata dal vescovo di Bologna, quando il territorio era parte dei domini del Papa. Allora Cento non era ancora una città, ma un insieme di "Terre": le TERRE DI CENTO in cui abitavano contadini e povera gente che bonificava la terra a quel tempo paludosa. Questa preziosa informazione ha permesso di capire il motivo per cui nello stemma della città è presente un gambero, crostaceo che veniva comunemente pescato nel territorio. Che si trattasse di una zona rurale lo testimoniano anche il nome "Cento", antica unità di misura utilizzata per suddividere gli appezzamenti di terreno, e la raccolta degli stemmi con i nomi dei "partecipanti", da cui molti ragazzi hanno potuto identificare il simbolo della propria famiglia.

Leggi tutto...

VOLTA PAGINA E...LIBRATI: FESTIVAL DELLA LETTURA ESPRESSIVA - 8° EDIZIONE

Manifesto 50x70cm festival letteratura espressiva 2017 2018Mancano ormai poco meno di tre settimane all'attesissimo Festival della Lettura Espressiva, che volge alla sua ottava edizione. All'IC3 fervono i preparativi, dall'infanzia alla Secondaria. Tutti gli alunni (V primaria, I, II, III secondaria) sono indaffarati e si stanno esercitando al meglio per aggiudicarsi il posto ufficiale di concorrente alla gara, che prevederà letture di testi di vario genere in lingua italiana, inglese e francese. Il successo che lo scorso anno ha riscosso la presenza alla manifestazione anche dei bambini della Scuola dell'Infanzia di Bevilacqua, non ha potuto non richiedere la loro partecipazione anche per questa edizione. E già da tempo, infatti, si stanno preparando per una performance che lascerà senz'altro tutti a bocca aperta.

 

Il 29 Marzo 2019, presso la palestra della Scuola Secondaria di I Grado di Renazzo, una giuria di esperti valuterà i finalisti e i migliori saranno premiati.

Saremo lieti di avere tra gli spettatori del Festival i genitori dei concorrenti, che riceveranno un invito personale appena si saranno concluse le selezioni.

Intanto... in bocca al lupo ai nostri giovani lettori!!!

LABORATORIO DI FALEGNAMERIA NEL PROGETTO CARO NONNO

lab. falegnameria 1In questi giorni le classi quarte della scuola primaria di Renazzo hanno partecipato al laboratorio di falegnameria. All'interno del Progetto Caro Nonno, gli alunni hanno avuto l'opportunità di visitare i locali ed i laboratori del Centro Artigianato-artistico Centopievese con sede a Cento. I bambini accolti affettuosamente dagli artigianati del Centro, dopo la visita guidata alla scoperta delle classi con i diversi laboratori ( restauro, fumetto, disegno-pittura, argilla ) hanno avuto la possibilità di realizzare un manufatto. Dopo aver scartavetrato alcuni elementi di legno, appositamente preparati dagli artigiani del Centro, li hanno poi assemblati con l'ausilio di strumenti abitualmente utilizzati da un falegname. Ed ecco che dalle manine indaffarate è apparso un avveniristico topolino di legno con zampe e testa movibili. La possibilità di usare gli oggetti presenti in un laboratorio di questo tipo ha suscitato nei bambini entusiasmo e senso di responsabilità. Scartavetrare, inchiodare, incollare, collegare: esperienza gratificante e non scontata. I nativi digitali hanno scoperto il piacere di manipolare materiali e strumenti che richiedono attenzione, fantasia, immaginazione e creatività. Non ultima la soddisfazione di tornare a casa con un prodotto costruito con le proprie mani.

Leggi tutto...

INCONTRO GENITORI-SCUOLA “DARE PAROLE”

Dare paroleVenerdì 1° marzo 2019, presso l'IC3 di Renazzo, si è svolto l'incontro dal titolo "ACCOMPAGNARE I BAMBINI VERSO L'ALTRO" - Dal logo comune di centolegame primario agli affetti".
Questo per dare ai genitori degli alunni, delle classi quarte e quinte dei corsi B e C, della scuola primaria di Renazzo, la possibilità di conoscere e partecipare al Progetto proposto dal Comune di Cento, "DARE PAROLE. Il vocabolario interno delle emozioni."
L'incontro presentato dalla pedagogista del Comune, Dott.ssa Alessandra Rimondi, e condotto dal Professore Francesco Caggio, titolare del Progetto, rivolto particolarmente ai genitori, è stata una concreta opportunità di conoscenza e condivisione. Infatti le piste di lavoro offerte ai docenti dal Prof. Caggio, nel corso di questi anni, hanno prodotto risultati tali da ritenere importante la condivisione ed il confronto con le famiglie. Così i genitori presenti, già messi al corrente delle attività proposte in classe dai docenti che stanno seguendo la formazione, hanno potuto rivolgere al Prof. Caggio domande relative all'argomento in oggetto: lo sviluppo emotivo-affettivo dei nostri bambini; la possibilità e capacità di ascolto che gli adulti devono offrire per aiutare i bambini a riconoscere, elaborare e verbalizzare, "dare voce", ai loro stati d'animo per uno sviluppo integrale ed armonico. E così, nelle due ore dedicate a questo incontro, i genitori presenti, prima timidamente ed in seguito con curiosità crescente, aiutata e stimolata dalla professionalità e simpatia del Prof. Caggio, hanno rivolto domande, richiesto consigli, esternato difficoltà e dubbi tutti accolti e rilanciati per una chiacchierata piacevole e costruttiva. Per cui, visti gli esiti positivi, auspichiamo il ripetersi dell'esperienza per il futuro.

DANK JE WEL, BENTE!

BenteCon questo ringraziamento gli alunni della Scuola Secondaria di Renazzo hanno salutato Bente Benedict, la ragazza olandese che ha frequentato la loro scuola dal 22 febbraio al primo marzo, come completamento del suo programma di Tirocinio Internazionale.
In questi giorni trascorsi nel nostro istituto, Bente ha affiancato le insegnanti di lingua inglese della scuola e la Professoressa Fiorini, suo tutor e persona ospitante, svolgendo lezioni in lingua inglese in tutte le classi, adattandosi chiaramente ai diversi livelli linguistici degli alunni e coinvolgendoli in semplici conversazioni, presentazioni personali, approfondimenti sul suo paese e attività ludiche.
Inizialmente timida, Bente si è ben presto trovata a suo agio nelle varie classi e ha stretto amicizia con molti degli alunni, condividendo tanti momenti non solo strettamente scolastici, come le attività extracurricolari legate ai PON, le uscite didattiche e i progetti organizzati dalla scuola, a cui ha partecipato con interesse e curiosità.
Sicuramente il Tirocinio Internazionale è stata un'ottima occasione per i nostri alunni per migliorare le loro capacità comunicative in inglese e per approfondire in modo più diretto e coinvolgente gli aspetti legati ad un paese europeo non così distante. L'ultimo giorno il loro ringraziamento a Bente per la bella esperienza condivisa è stato sincero ed affettuoso, ed anche lei è sembrata felice di questa avventura e forse dispiaciuta che fosse già giunta alla fine.

PORTE APERTE DELLA POLIZIA DI STATO DI BOLOGNA AGLI ALUNNI DELLA SCUOLA PRIMARIA DI RENAZZO

polizia primaria 2L'iniziativa, nata per avvicinare gli studenti alla Polizia di Stato, permette ai ragazzi di vivere un' emozionante mattina insieme ai poliziotti, consentendo così di osservare dal vivo come operano quotidianamente gli uomini della Polizia del Reparto Mobile. E sicuramente non sono mancate le emozioni per i ragazzi delle classi quinte della Scuola Primaria di Renazzo che nei giorni scorsi hanno potuto vivere intensamente questa esperienza.
Ad accogliere i ragazzi nella Caserma Smiraglia, un saluto di benvenuto in Aula Magna e, dopo una breve introduzione, un filmato sull'organizzazione e sui compiti dei vari reparti della Polizia di Stato ed un altro sul bullismo, a cui i ragazzi hanno risposto mettendo in campo opinioni significative sull'argomento già trattato a scuola.
Successivamente gli alunni hanno prima osservato da vicino e poi indossato gli accessori utilizzati per i servizi di ordine pubblico: giubbotto, bracciali, gambali, casco, maschera antigas e manganello. Passati poi in palestra, hanno assistito alla dimostrazione di un possibile salvataggio in montagna da parte di due poliziotti che con l'aiuto di corde scendevano da una parete e vi risalivano.
Usciti poi all'aperto, i ragazzi sono stati spettatori della simulazione di un intervento in ordine pubblico, della dimostrazione del personale artificiere con il robot anti-sabotaggio, che ha dato un assaggio della rischiosa attività svolta quotidianamente, mediante la simulazione del disinnesco di un ordigno e hanno infine assistito alla perfomance di Micky e Nutella, due stupendi labrador del reparto cinofilo, alla ricerca di esplosivo o sostanze stupefacenti.

Leggi tutto...

IN VOLO… VERSO LA BASE AERONAUTICA DI POGGIO RENATICO

100 FE POGGIO L 6520Il 26, 27, 28 febbraio le classi terze della Scuola Sec. I grado del nostro Istituto hanno fatto visita alla base dell'Aeronautica di Poggio Renatico. Nella base militare ha sede il COA (Comando Operativo Aeronautico) che effettua il comando e il controllo sugli assetti impegnati in attività operativa e nelle esercitazioni sul territorio nazionale. La base ospita anche un centro operativo aereo della NATO.
Dopo essere stati travolti e affascinati dall'incredibile racconto autobiografico del colonnello Michele Morelli, che ha al suo attivo oltre 3000 ore di volo su velivoli da combattimento, gli studenti sono stati rapiti dalla tecnologia a disposizione nel centro operativo, nel bunker e nella sala meteo. Particolare interesse ha suscitato la spiegazione dello SCRAMBLE, ovvero dell'ordine di decollo immediato. Si tratta di una procedura che viene attivata quando un velivolo entra nel nostro spazio aereo e perde il contatto radio con i controllori di volo, diventando una possibile minaccia per la sicurezza. Il COA, grazie ad un sistema di difesa integrato, garantisce il decollo di caccia intercettori in pochissimi minuti, 24 ore su 24, 365 giorni l'anno.
La visita si è conclusa con le indicazioni per i ragazzi su un percorso di orientamento verso una possibile carriera in Aeronautica. Entusiasti per aver assaporato un clima alla TOP GUN, gli alunni hanno ricevuto "il rompete le righe" dopo la foto di rito nel piazzale insieme ai docenti accompagnatori e con i velivoli militari a fare da sfondo.

Leggi tutto...

DIVENTIAMO LETTORI SORPRENDENTI!

foto dear bookAlla Scuola Secondaria di Renazzo è iniziato il progetto "Amazing Readers". Promosso da Pearson, con il patrocinio dell'Ambasciata Britannica in Italia, Amazing Readers è un progetto inclusivo di stimolo alla lettura che coinvolge tutta la classe ed incoraggia gli studenti a leggere con sempre più passione e motivazione un libro in lingua inglese. Si basa sulla lettura di libri scelti da collane ad hoc, adatte a diversi livelli di conoscenza linguistica, di varia tipologia e argomento, in modo da coinvolgere tutti gli alunni. I testi proposti possono essere tratti dai grandi classici o ispirarsi a film famosi, o ancora legarsi al CLIL e approfondire argomenti di civiltà. Il linguaggio delle letture è studiato su diversi livelli per permettere ai ragazzi di migliorare le loro abilità linguistiche mentre scopriranno il piacere della lettura anche in Lingua 2. Avranno inoltre la possibilità di ascoltare gli audio, affinando le loro capacità di comprensione e imparando la pronuncia corretta delle parole.
In classe vengono scelti dei momenti DEAR BOOK, dove l'acronimo DEAR sta per "Drop Everything And Read", "Molla tutto e leggi", in cui gli studenti possono portare avanti individualmente la lettura del proprio libro. Una volta terminata la lettura, i ragazzi possono illustrare la storia letta attraverso varie tipologie di presentazione, dal lap book alla drammatizzazione con i compagni, dal poster al Power Point, e inoltre viene loro chiesto di esprimere un veloce gradimento, utile a guidare i compagni nella scelta dei testi.
Come classe pilota per questo progetto è stata scelta la classe 2T, che ha già ricevuto un kit di letture semplificate, una biblioteca di classe di libri in inglese tra cui scegliere. I ragazzi hanno accolto con grande entusiasmo il progetto e si preparano a diventare dei lettori sorprendenti.

TUTTI INSIEME StraordinariaMente

ponSempre aperte le porte dell'IC3 di Renazzo ai suoi alunni. Dopo il successo educativo-didattico ottenuto dal primo progetto PON (Programma Operativo Nazionale), LiberaMente a Scuola, per l'inclusione e la lotta al disagio, conclusosi lo scorso giugno 2018, è ora in fase di svolgimento il PON per lo sviluppo delle competenze di base, Tutti insieme StraordinariaMente. Dall'Infanzia alla Secondaria di I grado, le diverse attività previste conferiscono alla Scuola il privilegio di essere un luogo speciale, uno spazio-tempo pomeridiano dedicato a veicolare varie attività laboratoriali finalizzate al recupero e alla valorizzazione dell'ambiente scolastico quale luogo positivo, propulsore di crescita individuale, di potenziamento delle proprie competenze, che risponde ai diversi bisogni degli alunni, garantendo a ciascuno pari opportunità. Una Scuola che non è solo uno spazio fisico attrezzato, ma un ambiente in grado di favorire una relazione costruttiva con la realtà e con gli altri. Ben 5 i moduli attivati da gennaio ad oggi: bambini e adolescenti impegnati a rafforzare gli apprendimenti linguistici, relazionali e creativi, i più piccoli attraverso l'espressività corporea, i più grandi attraverso il potenziamento non solo della lingua madre, ma anche dell'Italiano come L2 per gli alunni non italofoni e della lingua Inglese per tutti. Proprio ieri è partito il modulo "Chit Chat" che offrirà agli alunni ben 100 ore di Inglese con un'insegnante madrelingua. Si respira un clima di gioia e di serenità durante i "PONmeriggi", tutti i partecipanti svolgono con entusiasmo le attività proposte e si sentono parte di una realtà che accoglie, unisce e valorizza. Ed è per questo che per l'IC3 l'acronimo di PON può essere riconvertito in Preziose Opportunità Nuove.

Leggi tutto...

NEC RECISA RECEDIT

guardia di finanza"Nec recisa recedit" ("neanche spezzata retrocede" ): è il motto della Guardia di Finanza, Corpo militare del nostro Stato italiano. Fondato nel 1774 dal re Vittorio Amedeo III° di Sardegna a servizio della sicurezza pubblica, subì numerose trasformazioni al suo interno fino alla definizione attuale.
Il comandante della Compagnia della Guardia di Finanza di Ferrara, Antonio Onorato, insieme all'appuntato scelto Pasquale Redavid, il giorno 21 febbraio ha tenuto il consueto incontro con le classi seconde della Scuola Sec. I grado del'IC3 di Renazzo sui temi della Legalità e della lotta alla contraffazione.
Il corpo delle Fiamme gialle dipende dal Ministero dell'Economia e della Finanza, anche se in molti casi prevede il coinvolgimento del Ministero della Difesa, poiché esso è un organo di polizia strutturato secondo l'ordinamento militare.
Alla platea interessata degli studenti e ai docenti in presenza il Comandante ha spiegato quali sono gli ambiti in cui operano i diversi reparti delle Fiamme gialle su tutto il territorio nazionale, allo scopo di contrastare l'illegalità in tutte le sue forme, così come sancito dalla nostra Carta costituzionale.
Dopo un primo excursus storico, il Comandante ha sottolineato l'importanza della legalità economica: se le tasse vengono pagate da tutti i contribuenti, come ci ricorda l'Art 53, i contributi verranno impiegati per offrire e migliorare servizi pubblici quali la Sanità, l'Istruzione, il Lavoro, le Opere pubbliche, la Sicurezza, la Cultura.

Leggi tutto...

AL PASTIFICO ANDALINI CON IL ‘BUS DELL’ORIENTAMENTO’

scuola lavoroUna vera e propria esperienza di alternanza scuola-lavoro è quella che 22 studenti delle classi terze della scuola secondaria di primo grado di Renazzo hanno potuto vivere in prima persona, visitando il Pastificio Andalini di Cento, nella mattinata del 5 febbraio scorso. L'iniziativa proposta da Centoform, nell'ambito delle attività volte all'orientamento scolastico per studenti interessati a proseguire gli studi di negli istituti di indirizzo tecnico e professionale e da anni pienamente accolta dal nostro istituto, ha riscosso un grande interesse da parte degli alunni coinvolti, i quali hanno avuto la possibilità di incontrare le figure aziendali di riferimento e avere testimonianze dirette sui profili professionali tecnici richiesti dal mercato del lavoro locale. "È stata un'esperienza unica quella di seguire i vari step della realizzazione di prodotti di uso quotidiano, la pasta, dall'impasto all'impacchettamento. Vedere e toccare con mano questa realtà ci ha fatto capire quanto sia importante conoscere bene l'uso degli strumenti di lavoro e il senso di responsabilità che ogni lavoratore deve assumersi": queste le parole utilizzate dai nostri alunni che, nelle loro classi, si sono fatti portavoce ufficiale di questa giornata speciale, fieri di mostrare ai loro compagni tanto di grembiule e di pasta...fresca di giornata!

"SE VUOI CHE TI APRA LA PORTA, DIMMI LA PAROLA D’ORDINE!"

carabinieri 2019Ieri mattina, nell'Aula Magna della Scuola Secondaria di Primo Grado dell'IC3 di Renazzo, si è svolto il consueto incontro per le cinque classi Prime dell'Istituto con il Comandante della Compagnia Carabinieri di Cento, Maggiore Antonino Lembo, sui temi legati alla Sicurezza del cittadino.
L'intervento, ricco di riflessioni sull'importanza del rispetto delle Legge e sul senso che le norme hanno nella nostra vita quotidiana, ha catturato l'attenzione e ha stimolato la partecipazione dei ragazzi, che hanno saputo porre numerose ed interessanti domande.
Alcuni dei temi affrontati: la responsabilità penale di ogni cittadino, anche minorenne; la Costituzione come fonte in cui il Corpus delle nostri leggi e la nostra convivenza di popolo si riconosce; l'Istituzione dei Carabinieri come forza presente ed operante nel territorio, vicina alla gente; comportamenti corretti, prudenti e responsabili da adottare in ogni situazione.
A proposito di quest'ultimo argomento, il Maggiore Lembo, a conclusione del suo intervento, ha voluto spendere una parola di attenzione per gli anziani, raccomandando agli alunni di farsi carico delle fragilità o delle fatiche dei nonni con questa frase: - Aiutate i nonni e più in generale gli anziani ad essere accorti e ricordate loro di non aprire la porta agli sconosciuti! - .

Area privata

Registrazione consentita solo al personale DOCENTE e ATA.

Immagineok
user-home go-top-4
Il sito www.ic3renazzo.gov.it utilizza i cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.